Virgil Radio, solo musica a licenze libere


Dalla Russia con fragore

Tempo di presentare alcuni dei musicisti che alimentano i palinsesti di Virgil Radio con i loro brani rilasciati a licenze libere. I primi sono i SadMe; meglio sarebbe però dire la prima, perché tutto ruota attorno alla cantante, Maria SadMe.
Moscovita, dopo la laurea ed alcuni anni passati in Scozia a lavorare come ingegnere petrolifero, Maria, o Masha alla russa, ha lasciato la carriera per dedicarsi interamente alla musica. Pur dichiaradosi ispirata a certo rock americano alla PJ Harvey o Nine Inch Nails, è facile riscontrare pure l'influenza di sonorità mitteleuropee, come il theater rock tedesco alla Nina Hagen. Non una novità in senso stretto dunque, ma certamente coinvolgente e graffiante.
Sicuramente da premiare, last but not least, anche per la scelta di distribuire i propri pezzi su Jamendo.

I brani sono ospitati sui server di Jamendo e sono qui semplicemente incorporati.


© Litterae.eu, tutti i diritti riservati.
Virgil Radio si basa sul lettore audio per trasmissioni in regia automatica Arion scritto da Daniele Lucchini.